Marco Piovesana

Le mie foto e non solo

Auschwitz

Quando entri ad Auschwitz perdi l’orientamento, non sai in che anno sei, non sai se quello che vedi possa essere vero. Non riesci neppure a farti delle domande, a commentare con i tuoi compagni di viaggio: l’unica cosa che puoi  fare è tacere.

Ci sono stato tanti anni fa: Auschwitz e Birkenau, uno a pochi chilometri dall’altro in un inverno freddissimo penso come tanti in Polonia. Tenevo la mia macchina fotografica Nikon FM2 all’interno del giubotto per scaldarla. La scelta della pellicola era stata una Kodak T-MAX 3200 Asa, l’unica per poter scattare a mano libera e  per compensare la poca luce e l’ora tarda….la grana grossa e l’assoluta mancanza di gente rende ancora più drammatica la ripresa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...